LIFESTYLE
Mercedes GLA; il test tra isole e consolari
Scritto il 2017-11-03
da Matteo Morichini
su
Come muoversi

Fonte: Matteo Morichini

Dalle magiche atmosfere della Via Appia alla vulcanica Ischia con la Mercedes GLA; un test-drive turistico con l’evoluzione della specie Classe A – che nel mese di Ottobre 2017 ha spento venti candeline – con architettura crossover e muscoli in evidenza.

Fonte: Matteo Morichini

La partenza da Via Appia

Modello ricercato nei dettagli ed esaustivo nei contenuti per questo itinerario da soddisfazione garantita con spiagge e acque sulfuree, la maestosa cucina ischitana del maestro Nino de Costanzo e notti in strutture di gran fascino a picco sul mare come lo storico Mezzatorre&Spa.

Fonte: Matteo Morichini

Scorci di ischia

Un affresco sulle bellezze del viaggio in automobile con il piacere della scoperta elevato alla potenza grazie alle destinazioni di fama internazionale nell’isola nel Golf di Napoli. Dove le anguste e tortuose strade da Lacco Ameno alla poesia di Sant’Angelo non hanno mai messo in crisi (fatta eccezione per qualche manovra di parcheggio dove le telecamere aiutano parecchio ndr) il più piccolo dei sette suv Mercedes che dopo il restyling di natura pratica ed estetica – sfoggia personalità, spazio in abbondanza, confort nelle lunghe percorrenze ed un attitudine da viaggiatrice convinta.

Fonte: Matteo Morichini

Mezzatorre e Spa

Sull’autostrada A1 da Roma a Napoli infatti i chilometri scorrono leggiadri, l’assetto è morbido senza però essere disconnesso dall’asfalto ed il consumo di carburante – in relazione a dimensioni, abitabilità, e tecnologie di bordo – praticamente irrisorio. Nei seicento chilometri di questa prova percorsa a ritmi autostradali ma anche scandita da infinite ripartenze in salita, gimcane cittadine e guida su curve e sentieri di Ischia, la GLA spinta dal 220D Automatic ha chiuso con una media di circa 20km al litro.

Fonte: Matteo Morichini

Verso Sant'Angelo

Un buon valore considerando la trazione integrale (da scegliere solo se avete intenzioni particolarmente avventurose ndr) ed il fatto di non sentirsi mai orfani di potenza quando serve quel pizzico di schnell per sorpassare o scattare da fermi.

Fonte: http://www.hdmotori.it/img/id664180.jpg

Interni GLA

Altri aspetti positivi del riuscito crossover della stella, oltre al look proporzionato nonostante l’altezza da terra, interni molto curati con schermo in stile tablet, fari full led, il comodo pulsante per chiudere il portellone del bagagliaio (che parte da 421 litri per arrivare a 836 ndr), è una maneggevolezza sul misto vicina, ma non analoga, a quella di una berlina per un auto che può svolgere con efficienza ed efficacia il ruolo di unica auto per  esigenze disparate.