LIFESTYLE
L'Alpe di Siusi in 6 imperdibili tappe
Scritto il 2016-02-02
da Matteo Morichini
su
Feeling

Fonte: Matteo Morichini

Magica, silenziosa, bellissima e sospesa tra cielo e neve. Benvenuti all'Alpe di Siusi; l'alpe più grande e poetica d'Europa; una distesa di bianco che dai piedi del Sasso Lungo si estende fino allo Sciliar e la Bullaccia tra boschi, morbide colline, alture, baite storiche e pareti di rocce rosa. L'Alpe di Siusi domina la Val Gardena, è parte del comprensorio Dolomiti Super Ski e rientra tra le cose da vedere almeno una volta nella vita.

Fonte: Matteo Morichini

Verso lo Sciliar

Verso lo Sciliar

1: Quando il sole illumina l'altipiano d'immenso, andate alla Malga Schgaguler di Laurin Demetz e scoprite l'Alpe di Siusi a bordo delle tipiche slitte tirolesi trainate dai cavalli. Un'esperienza unica che coniuga relax, comfort e paesaggi meravigliosi.

2:  Sciate dallo Sport Hotel Sole  - indirizzo storico dell'Alpe di cui abbiamo già scritto - passando per Punta d'Oro (dove si può sfidare la gravità nel chilometro lanciato) e il Floralpina fino a raggiungere lo Zalinger; uno dei rifugi più spettacolari di tutte le Dolomiti costruito accanto ad una suggestiva chiesa ed al cospetto del monumentale Sasso Piatto.

Fonte: Matteo Morichini

Chiesa allo Zalinger

Chiesa allo Zalinger

3: Mangiate alla Malga Ghostner; baita gourmet dove le specialità della casa sono la zuppa di fieno servita nel pane e un ossobuco con polenta da perdere il lume della ragione.

Fonte: Matteo Morichini

L'osso buco della Malga Ghostner

L'osso buco della Malga Ghostner

4: Panorami da urlo, adrenalina, velocità. Scapecollrsi giù dalla Bullaccia con lo slittino nell'apposita pista è un esperienza fantastica.

5: Le passeggiate dell'Alpe di Siusi sono tutte memorabili; il percorso più suggestivo è probabilmente quello che dall'Hotel Sole arriva al MontePana.

Fonte: Matteo Morichini

Passeggiare all'Alpe di Siusi

Passeggiare all'Alpe di Siusi

6: Scoprite le baite storiche dell'Alpe come Sanon  - struttura del 1600 - e la Malga Schgaguler dove il formaggio fresco servito con sale e olio e le uova con lo speck non hanno rivali.

Fonte: Matteo Morichini

Scorci dell'Alpe di Siusi

Scorci dell'Alpe di Siusi