LIFESTYLE
Weekend in Estonia tra paesaggi, cultura, storia e tecnologia
Scritto il 2016-01-13
da Matteo Morichini
su
Itinerari

Fonte: Jamie Plummer

Delle tre Repubbliche Baltiche, l'Estonia è probabilmente la più interessante a livello paesaggistico e architettonico. Il paese conta poco meno di 1.4 milioni di abitanti e nelle classiche stillate dalle Nazioni Unite l'Estonia si trova al 34esimo posto nell'indice dello sviluppo umano ed occupa posizioni di assoluto rilievo per libertà politica, di stampa, democrazia e istruzione. Soprannominata e-stonia per la capillare diffusione del Wi-fi e l'ampio utilizzo di nuove tecnologie, la nazione più settentrionale dei paesi baltici è anche un magnifico luogo per chi ama viaggiare.

Fonte: Matteo Morichini

Parispea nel Parco Nazionale Laheema è il punto più a nord dell'Estonia

Parispea nel Parco Nazionale Lahemaa è il punto più a nord dell'Estonia

Per scoprire l'Estonia - partendo dalla cittadina di Parnu nel Golfo di Riga - tre giorni pieni sono il minimo indispensabile. Dalla suggestiva località balneare (in'estate) situata poco dopo il confine con la Lettonia e famosa per i trattamenti termali e le saune dell'Estonia Resort Hotel&Spa - dirigetevi a nord tra fiumi ghiacciati ed interminabili foreste coperte di neve fino a raggiungere il Laheema National Park. Visitate villaggi di pescatori, borghi medioevali con le dimore dei Baroni in rovina e splendidi scorci naturistici con lo Stretto della Finlandia sullo sfondo. Non perdetevi per nessuna ragione al mondo il tramonto su Parispea; il punto più settentrionale del paese.

Fonte: Matteo Morichini

Dimore dei Baroni russi in rovina a Kotka; Lahemaa National Park

Dimore dei Baroni russi in rovina a Kotka; Lahemaa National Park

Da Lahemaa, dove consigliamo di pernottare una notte,  a Tallinn sono circa 60 chilometri. Fate rotta verso la capitale sapendo che prima di entrare nel centro storico le tappe obbligate sono le suggestive rovine del Monastero dominicano di Santa Caterina e Kadriorg Palace situato nell'omonimo Parco.

Fonte: Matteo Morichini

Kadriorg Palace a Tallinn

Kadriorg Palace a Tallinn

L'edificio in stile barocco petrino fu eretto dallo Tzar Pietro il Grande nel diciottesimo secolo come cadeaux alla moglie Caterina ed ancora oggi, nella sala principale con decori in stucco, troviamo le sue iniziali.  Nel corso dei secoli il regale palazzo è stato prima abbandonato e poi oggetto di più restauri con sostanziali modifiche a  buona parte degli interni. Costruito dall'italiano Gaetano Chiaveri su progetto di Nicola Michetti, dopo l'indipendenza e decenni di oblio Kadriorg Palace  è diventato una delle sedi del Museo estone d'arte.

Fonte: Matteo Morichini

Interni di Kadriorg Palace

Interni di Kadriorg Palace