LIFESTYLE
Chiang Mai; gli straordinari massaggi dei non vedenti
Scritto il 2015-12-07
da Matteo Morichini
su
Cosa fare

Fonte: Matteo Morichini

Il periodo che va da Novembre è Marzo è ideale per visitare la Tailandia e se siete diretti in questo meraviglioso paese del sud est asiatico, è bene sapere che i migliori massaggi tailandesi del mondo non li trovate certo per strada o negli alberghi a cinque stelle di Bangkok. E neanche negli spettacolari resort extra lusso nel Parco Nazionale di Krabi - vedere alla voce Rayavadee - o nelle isole del Golfo. Senza alcun dubbio, i massaggi migliori del mondo, e chissenefrega se l'ambiente non ha luci soffuse, candele e lettini di legno intarsiati foderati da tessuti esotici, sono quelli eseguiti dai non vedenti al Conservation Club di Chiang Mai.  

Fonte: Matteo Morichini

Conservation Club di Chiang Mai

Conservation Club di Chiang Mai

Anche i tailandesi sono d'accordo; se volete un "nuat thai" ad alta intensità e vicino - per movimenti ed alcune tecniche - ad una sessione di yoga passivo, l'indirizzo giusto è il Conservation Club pochi chilometri dal centro di Chiang Mai; la più grande città del nord. Anche se  l'impatto visivo non è dei più invitanti, cercate di non badare alla forma e concentratevi sulla sostanza. Sarete accolti con la solita gentilezza che contraddistingue il popolo tailandese e fatti accomodare in una delle tre stanze su materassi e lenzuola non esattamente freschi di bucato.

Fonte: Matteo Morichini

Massaggiatori al Conservation Centre

Massaggiatori al Conservation Centre

A quel punto arriverà il massaggiatore che vi dirà di sdraiarvi a faccia in giù per poi iniziare con applicazioni delle mani miracolose per forza e sensibilità. Com'è noto, la mancanza della vista aiuta a sviluppare gli altri sensi ed il tatto, la sensibilità, la forza e la capacità d'individuare e lenire i "blocchi" dei massaggiatori è qualcosa di unico e sconvolgente. Preparatevi a soffrire, molto, per almeno un'ora (al costo di 3 euro) ma il risultato finale è sublime. Percepirete un rilassamento totale, che non riguarda solo la mente ma anche e sopratutto la ritrovata flessibilità di legamenti e giunture, finalmente liberi da ogni frizione. Il massaggio è benefico anche per la circolazione, muscoli e organi interni. Ci vogliono almeno un paio d'ore per riprendersi completamente dalle manipolazione, ma già il giorno successivo vorrete ritornare. Come ha fatto più e più volte il Re della Tailandia.

Fonte: Matteo Morichini

Il Re della Tailandia al Conservation Centre

Reali  tailandesi al Conservation Centre