LIFESTYLE
Porsche GT3 RS: 5 motivi per amarla alla follia
Scritto il 2015-11-17
da Matteo Morichini
su
Come muoversi

Fonte: Matteo Morichini

Dopo aver guidato la Cayman GT4 a Portimao - supersportiva fantastica da tutti i punti di vista - per più di sette mesi ho sognato d'impugnare il volante dell'automobile da cui derivano numerose soluzioni tecniche e tecnologiche della Cayman più performante della storia. La lieta occasione si è presentata pochi giorni fa quando Tg2 Motori mi ha chiesto di provare su strada l'ultima generazione della Porsche GT3 derivata dalla 911 type 991. E dopo il primo chilometro percorso ho capito perche la supercar di Stoccarda viene considerata da molti esperti come una delle auto migliori di sempre in termini di sensazioni, reazione e handling. E dunque, dopo aver scorrazzato allegramente tra i tornanti del Terminillo, ecco le mie cinque ragioni per amare alla follia la GT3 RS.

Fonte: Matteo Morichini

GT3 Rs al Terminillo

GT3 Rs al Terminillo

1: Handling - La leggerezza come mantra; la rimozione del superfluo come precondizione esistenziale fino ad arrivare all'idilliaco rapporto peso potenza di 2,8 chili a cavallo. L'unica concessione è rivolta ad una tecnologia finalizzata alle massime performance con l'aggiunta di qualche comfort contemporaneo (tipo navigatore satellitare). Il risultato finale è che la GT3 RS va oltre il concetto di automobile per diventare, in movimento, un'entità animata in grado di comunicare al conducente ogni singolo elemento della strada tenendo sempre uomo e meccanica a strettissimo contatto. Cosa sempre più rara nell'automobilismo contemporaneo.

Fonte: http://98ron.superunleaded.com/

Al volante della GT3

Al volante della GT3

2: Ricerca - Ho sempre ammirato le azienda che non si siedono sugli allori e continuano ad investire nel progresso nonostante i successi in sequenza. La Porsche, già nell'olimpo dell'automotive, ha ribadito la propria eccellenza con la GT3 RS. Utilizzando la sublime base della 911 come incipit, la divisione Motorsport della casa di Stoccarda ha modificato cristalli e carrozzeria utilizzando alluminio, magnesio e poli carbonato e poi si è concentrata sull'adattare sedili, sterzo, cambio pdk, telaio e sospensioni per assicurarsi che la GT3 fosse la più veloce tra le 911 senza però creare un oggetto adatto solo alla pista.

Fonte: Matteo Morichini

L'ascesa verso il Terminillo

L'ascesa verso il Terminillo

3: Non solo Track Days - Confesso che prima del test-drive ero parecchio in apprensione. E quando ho visto la GT3 da vicino - con il suo enorme alettone, le prese d'aria un pò ovunque e l'assetto raso terra - ancora di più. Gestire 500 cavalli su tornanti stretti e pieni di foglie secche, pensavo, dev'essere una bella gatta da pelare. Mi sbagliavo; a basse velocità e ad andature autostradali, la GT3 non è più facile ne più difficile da guidare del Carrera. L'auto è ovviamente rigida ma non spacca schiena, il sedile in carbonio derivato dalla 918 Spyder è sorprendentemente anatomico e l'abitacolo spazioso e razionale. Se non fosse per la vista posteriore divisa a metà dallo spoiler, ci si potrebbe quasi dimenticare di essere a bordo di una supercar in grado di girare al Nurburgring in 7 minuti e 20 secondi. Il che significa che come tutte le Porsche, anche la GT3 RS non è incompatibile con il quotidiano.

Fonte: cimg5.ibsrv.ne

Interni della GT3 RS

Interni della GT3 RS

4: Motore - Il propulsore aspirato più potente di tutto il range 911 è un capolavoro di elasticità, sound e performance; il 4000 sei cilindri in linea è infatti in grado di erogare 500 cavalli tondi tondi e 460 newtonmetri di coppia. Se la colonna sonora è oltre l'esaltante, le prestazioni non sono da meno: 0 a 100 in 3,3 secondi, 0 a 200 in 10,9 e una velocità massima di 310 orari. Numeri vicini al mondo delle corse, da cui derivano molte delle soluzioni tecniche, tecnologiche ed aerodinamiche della GT3 RS.

Fonte: Matteo Morichini

Gt3 Rs in action

Gt3 Rs in action

5: Performance Feeling - Oltre al monumentale grip meccanico - raggiunto attraverso la carreggiata della Turbo e gli pneumatici più ampi di tutte le 911, l'assoluta agilità e maneggevolezza e la rapidità con cui si acquisisce confidenza con la supercar tedesca, ciò che colpisce della Porsche GT3 RS è la capacità di scaricare con teutonica efficienza tutta la potenza al suolo unita a alle sensazioni di un esperienza di guida pura e non filtrata che il 99 percento delle automobili contemporanee non sono più in grado di trasmettere. 

Fonte: Matteo Morichini

Alla scoperta del Terminillo cn la GT3 RS

Alla scoperta del Terminillo cn la GT3 RS