LIFESTYLE
Con le peggiori intenzioni
Scritto il 2015-10-26
da Matteo Morichini
su
Feeling

Fonte: http://cdnit.ibtimes.com/

Il vergognoso teatrino a cui abbiamo assistito ieri a Sepang è un durissimo colpo per il Motomondiale e la credibilità dei protagonisti coinvolti. Il paradosso della triste e squallida faccenda, è che tra Valentino Rossi, Marc Marquez, Jorge Lorenzo e la Direzione Gara, il Dottore, l'unico ad essere punito (tra l'altro in un modo completamente sbagliato), è quello che ha dimostrato più lealtà nei confronti degli avversari.

Fonte: http://i.ytimg.com/

L'ultima fase del contatto prima del crash di Marquez

L'ultima fase del contatto prima del crash di Marquez

Rossi ha sicuramente una serie di colpe come aver agitato le acque nella conferenza stampa di giovedi (e la gara di ieri gli ha dato ragione) ed aver reagito alle provocazioni allargando al traiettoria (e per questo motivo è scattata la penalità ndr) per tenere all'esterno un Marquez che correva con l'unico scopo d'intralciare il cammino di Rossi verso il decimo titolo. Valentino non è stato infatti punito per il calcio, dato che è stato lo spagnolo ad appoggiarsi alla sua coscia cadendo ben prima che Rossi tirasse fuori il piede come reazione istintiva al contatto. VR doveva rimanere più calmo, ma sfido chiunque a non perdere il lume della ragione dinnanzi a tanta viltà.

Marquez ha dimostrato di essere un uomo piccolo piccolo; partire con l'obbiettivo di rovinare la gara di un collega, per giunta in piena corsa per il mondiale, è di una pochezza inenarrabile. Credo che a bocce ferme ed a lungo termine, sarà Marc, molto più di Valentino, a perdere consensi e tifosi. Ed è giusto che sia così.

Fonte: http://i.ytimg.com/

maxresdefault (1)

E cosa dire di Jorge Lorenzo che predica sanzioni più dure nei confronti del compagno di squadra? Non era più elegante e sportivo tacere invece che contraddire platealmente i propri datori di lavoro e smascherare il proprio lato oscuro ed astio nei confronti del rivale quando aveva sempre parlato di stima e rispetto? Che brutta figura che hai fatto caro Jorge.

Una brutta figura paragonabile a quella della Direzione Gara; che ancora una volta ha sbagliato tutto. Marquez e Rossi, considerando l'animosità del weekend, andavano innanzitutto richiamati prima della corsa per garantire uno svolgimento corretto e leale del gran premio, dove MM non aveva nulla da perdere o guadagnare mentre Valentino si stava giocando il titolo. E dopo il fatto (traiettoria che si allarga con l'obbiettivo di portare all'esterno e rallentare Marc), il Dottore andava punito subito con un drive-through e non facendolo partire ultimo a Valencia. E andava punito anche Marquez per condotta anti sportiva.

Ormai, purtroppo, la frittata è fatta. Rossi ha sempre la chance di conquistare il titolo a Valencia ma il timore è che comunque vada, l'epilogo stagionale non sarà una bella giornata di sport quando un teatro di rancori, rivalse e vendette che questo fino a ieri splendido mondiale non meritava.