LIFESTYLE
SUP: 10 buoni motivi per "camminare" sulle acque (di Milos)
Scritto il 2015-09-03
da Matteo Morichini
su
Come muoversi

Fonte: Matteo Morichini

Volete trovarvi a stretto contatto con acqua, sale, vento, quiete e paesaggi incontaminati? La soluzione, anche quando di onde non vi è traccia, è una lunga sessione di Sup; acronimo di Stand Up Paddle. La disciplina, ormai famosa in tutto il mondo,  ha le sue origini alle Hawai, dove già nel 1780 l'esploratore inglese James Cook osservò i nativi pagaiare in posizione eretta su delle grosse tavole. Duecento e passa anni dopo, il surfista Laird Hamilton cerca e trova il metodo per cavalcare onde gigantesche sostituendo il "towing" (traino) a motore con il remo gettando così le basi per l'SUP contemporaneo.  Che siano i "breaks" del Pacifico o le baie del Mare Egeo, OnTheRoad ha preparato questa short-list con 10 ottimi motivi per praticare la disciplina.

Fonte: Matteo Morichini

Sup a Blue waters

Sup a Blue waters

1: Il Sup è un eccellente attività fisica che oltre all'equilibrio sviluppa bicipiti, addome, gambe e dorsali rinforzando il "core".

2: Se non si ha voglia di fare cardio, il Sup è un modo eccellente per rilassarsi in baie deserte osservando i panorami in totale solitudine.

3: Con il Sup non c'è alcun bisogno di vento per divertirsi.

Fonte: Matteo Morichini

Cambio di direzione

Cambio di direzione

4: Pagaiare sulla tavola è distensivo, appagante ed è un pò come camminare sulle acque. Epico

5: Al contrario di altre disciplina con la tavola (e la vela) il Sup non è affatto pericoloso, a patto di non spingersi troppo al largo se il vento supera i 4 Beaufort.

6: Quando siete stanchi, il Sup può diventare un confortevole prendi sole a pelo d'acqua.

Fonte: Matteo Morichini

Acque di Milos

Acque di Milos

7: Con il Sup, in isole frastagliate e colorate come Milos, Poliegos e Kimolos, si raggiungono posti accessibili solo in barca.

Fonte: Matteo Morichini

Agios Ioannis, Milos

Agios Ioannis, Milos

8: In caso di mareggiate con il Sup si cavalcano le onde con relativa facilità dato che il longboard è più stabile delle tavole da surf.

9: Il Sup è semplice da trasportare e una volta arrivati in spiaggia, al contrario del kite surf per esempio, non occorrono ore di preparativi prima di mettersi in marcia.

Fonte: Matteo Morichini

Sup sunset views

Sup sunset views

10: Il Sup, quieto e facile da manovrare,non arreca disturbo e non c'è alcun rischio di tranciare bagnanti.

Il cuore di Milos ribolle; il suo golfo, quasi un fiordo, è il secondo più lungo d'Europa, nato milioni di anni fa dopo una monumentale esplosione vulcanica. L'isola sorge s'un letto di energia geotermica e la terra è solcata  dai segni delle ere geologiche. Dal fondo del mare fuoriescono miliardi di bolle da piccoli crateri (davanti a Sirocco, a Paleochori ndr) attivi, le coste sono piene di sorgenti termali sulfuree, in alcune baie (Deep Blue ndr) trovi saune naturali nelle caverne, stratificati nelle rocce vedi tutti i colori dell'arcobaleno, ed alcuni ristoranti cucinano alcuni dei loro piatti direttamente nella sabbia, che scavando qualche metro può raggiungere temperature di oltre 300 gradi. Milos non è bella; è magica e sta purtroppo diventando meta di turismo di massa. Però almeno quello di Milos è un turismo intelligente, di persone che amano quiete, calma, bellezza. Milos è anche e sopratutto un'isola di minatori; ferro, rame, perlite,  ed è quest'ultima a colorare il mare di un turchese che non trovi in nessun altro posto al mondo; unico, vivo, accecante, meraviglioso. Le sue rocce sono sculture, la sabbia bianca e fine, il mare, perennemente mosso dal Meltemi (vento dominante da nord-ovest) è di una pulizia e una trasparenza assoluta. Ed intorno a Milos ci sono due isole da visitare in barca; Poliegos - disabitata - e Kimolos, che a breve diventerà l'ennesimo hot-spot ellenico della quale parleremo nei prossimi articoli. Gli scatti di questo post parlano da soli; avete mai visto un mare più bello e panorami più speciali nel Mediterraneo? Se si diteci dove. Forse il Mar Libico ha una luce simile, ma distese di azzurro così sono davvero difficili da trovare. I due posti che vanno assolutamente visti, se avete la fortuna di avere una barca, sono Kleftiko e Blue Waters a Poliegos. Poliegos è abitata solo da graziose caprette e si raggiunge in 20 minuti di gommone da Pollonia, piccolo villaggio di pescatori (e ormai di ristoranti e hotel) nell'estremità nord-orientale di Milos. Nei giorni di mare calmo, non c'è miglior posto al mondo dove camminare sull'acqua con lo Stand Up Paddle.        

Viaggi - Ontheroad