LIFESTYLE
Asciano-Trequanda; la strada dei sogni
Scritto il 2015-08-04
da Matteo Morichini
su
Come muoversi

Fonte: Jamie Plummer

Torna la nostra rubrica dedicata alle strade più belle del mondo con la fantasmagorica striscia d'asfalto che unisce i due paesi di Asciano e Trequanda in Toscana. Il percorso di circa 15km - tra tornanti, cambi di direzione e brevi rettilinei - si snoda s'un crinale con vista della Val d'Orcia da un lato e delle Crete Senesi dall'altro.

Fonte: Jamie Plummer

Panorami dall'Asciano Trequanda

Panorami dall'Asciano Trequanda

Panorami unici e maestosi, dove il continuo alternarsi di poggi, file di cipressi, ville rinascimentali e morbide distese di verde proiettano conducente e passeggeri in un universo parallelo di pura poesia. Essendo il percorso piuttosto breve il nostro consiglio è di fare un'andata e ritorno in modo da prolungare la sessione al volante e vivere più a lungo - e da diverse prospettive -  gli straordinari scorci di questo onirico tratto della Toscana.

Fonte: Jamie Plummer

Al volante della Jaguar F-Type S Awd spinti dal V6 da 380 cavalli

Al volante della Jaguar F-Type S Awd spinti dal V6 da 380 cavalli

Ovviamente se avete la possibilità di affrontare l'Asciano-Trequanda s'una cabrio tutto sarà più scenografico e spettacolare perchè guidando a cielo aperto si riescono ad apprezzare meglio le delicate cromie della campagna ed i delicati giochi di luce ed ombre sulle colline della Val d'Orcia e ci si sente a strettissimo contatto con suoni e profumi della natura circostante. Se poi la cabrio è una sportiva di lusso come Jaguar F-Type S Awd spinta dal 3000 V6 da 380 cavalli dal suono semplicemente sublime, l'esperienza rasenterà l'indimenticabile.

Fonte: Jamie Plummer

Le Crete Senesi e la Val d'Orcia

Le Crete Senesi e la Val d'Orcia

L'architettura di Michelangelo, l'atmosfera del monastero, gli inebrianti giardini con vista completamente libera su Firenze, un servizio che va oltre l'impeccabile e camere che più belle e curate non si potrebbe. Villa San Michele a Fiesole, inserito tra i Leading Hotels of the World e parte del gruppo Orient Express è, senza ombra di dubbio uno degli alberghi in cui soggiornare almeno una volta nella vita. A Villa San Michele si respira la storia, si appagano i sensi e ci s'illumina d'immenso in ogni singolo angolo della struttura. L'accesso è una ripida e stretta salita di tornanti che si stacca dalla strada che porta a Fiesole. Cerchi la villa e vedi solo vegetazione, ma quando l'albergo si concede all'occhio la fa in grandissimo stile. Il benvenuto è infatti la facciata di Michelangelo, il più sublime tra gli architetti rinascimentali, che progettò il suo ennesimo capolavoro molto dopo la costruzione del monastero. Quando si alternano stili di epoche molto diverse tra loro - elementi antichi, classici e contemporanei - il rischio è quello di annientare ogni forma d'armonia e coerenza estetica. A Villa san Michele accade l'opposto; l'austerità del monastero vive in perfetta simbiosi con interni classici e lussuosi. Il ristorante, dove vengono organizzati corsi di cucina per conoscere e apprezzare i piatti della tradizione, è dislocato tra sale interne e balcone con panorama di Firenze ed è un posto magnifico dove iniziare la giornata. Perche occhi e anima si riposano osservando il capoluogo Toscano mentre il gusto gioisce con le prelibatezze gastronomiche disposte nell'elegante buffet. Le camere, ampie, funzionali, splendidamente arredate hanno tutti i comfort possibili immaginabili e accorgimenti di grandissimo gusto. I letti  sono morbidi e riposanti, le lenzuola in cotone purissimo, la biancheria degna dei più alti merletti di Murano ed i bagni farebbero la felicità di chiunque. Emiri, sultani e star di Hollywood incluse. Poi c'è la posizione, unica e inarrivabile nella zona; da un lato la città, dall'altro il verde di Fiesole ed in mezzo l'azzurro del cielo. Sopra, nell'ultima terrazza, c'è una piscina in cui si potrebbero trascorrere intere giornate con bar, barbecue sempre acceso e connessione wi-fi e tutto intorno un giardino perfettamente mantenuto pieno di orchidee, piante secolari, profumi e fiori. Lo charme del luogo è qualcosa di unico e impareggiabile. Di tutte le strutture visitate da OnTheRoad in Toscana Villa San Michele è decisamente quella che ci ha colpito di più.

Viaggi - Ontheroad