LIFESTYLE
Castello del Nero; una visione nel Chianti
Scritto il 2015-06-22
da Matteo Morichini
su
Dove dormire

Fonte: Castello del Nero Press

Tra le perle del "chiantishire" c'è sicuramente il Castello del Nero nei pressi di Tavernelle in Val di Pesa e parte dei The Leading Hotels of the World che proprio in questi giorni festeggia il suo nono anniversario con una cena (prevista per il 26 Giugno ndr) sulla grandiosa terrazza panoramica; terrazza affacciata sui 300 ettari di vigne, colline, boschi e uliveti che rendono la già monumentale proprietà ancora più speciale.

Fonte: Clio Morichini

I panorami dalla Terrazza

I panorami dalla Terrazza

Fonte: Castello del Nero Press

Primo piano del Castello

Primo piano del Castello

Il Castello, costruito nel XII secolo, è oggi un santuario di lusso, quiete e benessere all'interno del quale - e motivo in più per visitarlo - c'è anche l'eccellente Ristorante la Torre (1 Stella Michelin) con piatti elaborati dallo Chef Giovanni Luca di Pirro, dove tra servizio impeccabile e sale arredate con grande gusto, spiccano dei piccoli tortellini commoventi per consistenza e sapore.

Fonte: Castello del Nero

I tortellini del Maestro Luca di Pirro

I tortellini del Maestro Luca di Pirro

Fonte: Castello del Nero

Spazi comuni al Castello del Nero

Spazi comuni al Castello del Nero

All'interno della struttura - tornata agli antichi fasti dopo un meticoloso (e immaginiamo piuttosto oneroso) restauro che ha mantenuto inalterata l'architettura originale riportando alla luce e valorizzando molti dei suoi elementi distintivi - c'è anche la  faraonica ESPA. Il centro benessere del Castello è infatti considerato tra i più esclusivi di tutta la Toscana.

Fonte: Castello del Nero

La piscina con vista colli del Chianti

La piscina con vista colli del Chianti

E dunque gli ospiti, tra alta cucina, trattamenti rigeneranti, panorami da "se è un sogno non svegliatemi", il parco della tenuta dove passeggiare accompagnati dai suoni della natura, l'enorme piscina con vista e la prossimità con meravigliose città d'arte come Siena e Firenze, hanno una lunga serie di validi motivi per visitare o soggiornare in quella che è a tutti gli effetti una delle dimore storiche più scenografiche del Chianti.

Fonte: Castello del Nero

La Deluxe Suite del Castello

La Deluxe Suite del Castello

Poi, oltre alla magnifica posizione, i regali spazi comuni e tutti i servizi di un 5 stelle lusso, ci sono le camere; spaziose, esteticamente sublimi, arredate con mobili d'epoca e complete di tutti i comfort contemporanei.

Fonte: Castello del Nero

Angoli di lusso

Angoli di lusso

La più scenografica è la Deluxe Suite dalle tonalità verde acqua marina dove il camino, gli intarsi nel soffitto a cassettoni, i delicati affreschi sulle pareti ed i bagni in marmo e mosaici proiettano chi ha la fortuna di soggiornarvi indietro nel tempo, avvolgendo l'ospite con atmosfere intime, ricercate, eleganti e sofisticate in ogni angolo, forma e dettaglio. 

Fonte: Castello del Nero

Altra suite del castello

Altra suite del castello

Il 2015 è stato avaro di ponti ma il riscatto sta per arrivare con la Festa dell'Immacolata dove avremo a disposizione ben quattro giorni (dal 4 all'8 Dicembre) da dedicare a ozio, cibo e turismo. Un'ottima occasione per prenotare subito una camera in uno di questi dieci stupendi indirizzi di charme nel nord Italia. 1: Alpe di Siusi - Con la neve o senza, l'Alpe più grande d'Europa resta un luogo di grande bellezza e suggestioni.  Prenotate una camera all'Hotel Sole - indirizzo storico della Val Gardena - oppure all'Adler Mountain Lodge. Due magnifici alberghi d'alta quota e avvolti dal silenzio e aria frizzantina per ricaricare le batterie tra lusso, natura e benessere. 2: Cogne e Courmayeur - Dall'Alto Adige ci spostiamo in Valle d'Aosta e più precisamente a Cogne, per un soggiorno all'Hotel Bellevue; elegantissimo Relais&Chateaux  al cospetto del Gran Paradiso con una delle Spa più belle d'Italia. A Courmayeur invece l'indirizzo da non perdere è l'Auberge de La Maison di Entreves. 3: Milano - La città meneghina sta vivendo un nuovo rinascimento e adesso che l'Expo è stato consegnato ai posteri, sarà più facile trovare posto nello sfarzoso Palazzo Parigi della collezione The Leading Hotels of the World oppure al sempre straordinario Four Seasons. 4: Venezia - Sulla ressa che invade quotidianamente la Serenissima c'è ben poco da fare ma il Belmond Hotel Cipriani alla Giudecca e il fascinoso Hotel Gritti affacciato sul Canal Grande sono due sontuose oasi dove trascorrere qualche ora di lussuosa quiete nella città più preziosa del mondo. 5: Emilia Romagna - Le squisite specialità regionali sono perfette per gli ultimi scampoli d'autunno. Le città d'arte abbondano e se scegliete di pernottare a Bologna, l'indirizzo di riferimento è l'Hotel Majestic "già" Baglioni; unico cinque stelle dell'Emilia dove vengono dedicate particolari attenzione alla qualità del sonno degli ospiti. 6: Firenze - Meta scontata, certo, ma non per questo meno appetibile. Con più giorni a disposizione, oltre al capoluogo Toscano con la sua infinita lista di beni culturali, potete visitare in giornata Fiesole, il Chianti e il Mugello. E per restare in tema con i capolavori circostanti e dormire in atmosfere rinascimentali, consigliamo il Four Seasons oppure Villa San Michele.

Viaggi - Ontheroad

L'architettura di Michelangelo, l'atmosfera del monastero, gli inebrianti giardini con vista completamente libera su Firenze, un servizio che va oltre l'impeccabile e camere che più belle e curate non si potrebbe. Villa San Michele a Fiesole, inserito tra i Leading Hotels of the World e parte del gruppo Orient Express è, senza ombra di dubbio uno degli alberghi in cui soggiornare almeno una volta nella vita. A Villa San Michele si respira la storia, si appagano i sensi e ci s'illumina d'immenso in ogni singolo angolo della struttura. L'accesso è una ripida e stretta salita di tornanti che si stacca dalla strada che porta a Fiesole. Cerchi la villa e vedi solo vegetazione, ma quando l'albergo si concede all'occhio la fa in grandissimo stile. Il benvenuto è infatti la facciata di Michelangelo, il più sublime tra gli architetti rinascimentali, che progettò il suo ennesimo capolavoro molto dopo la costruzione del monastero. Quando si alternano stili di epoche molto diverse tra loro - elementi antichi, classici e contemporanei - il rischio è quello di annientare ogni forma d'armonia e coerenza estetica. A Villa san Michele accade l'opposto; l'austerità del monastero vive in perfetta simbiosi con interni classici e lussuosi. Il ristorante, dove vengono organizzati corsi di cucina per conoscere e apprezzare i piatti della tradizione, è dislocato tra sale interne e balcone con panorama di Firenze ed è un posto magnifico dove iniziare la giornata. Perche occhi e anima si riposano osservando il capoluogo Toscano mentre il gusto gioisce con le prelibatezze gastronomiche disposte nell'elegante buffet. Le camere, ampie, funzionali, splendidamente arredate hanno tutti i comfort possibili immaginabili e accorgimenti di grandissimo gusto. I letti  sono morbidi e riposanti, le lenzuola in cotone purissimo, la biancheria degna dei più alti merletti di Murano ed i bagni farebbero la felicità di chiunque. Emiri, sultani e star di Hollywood incluse. Poi c'è la posizione, unica e inarrivabile nella zona; da un lato la città, dall'altro il verde di Fiesole ed in mezzo l'azzurro del cielo. Sopra, nell'ultima terrazza, c'è una piscina in cui si potrebbero trascorrere intere giornate con bar, barbecue sempre acceso e connessione wi-fi e tutto intorno un giardino perfettamente mantenuto pieno di orchidee, piante secolari, profumi e fiori. Lo charme del luogo è qualcosa di unico e impareggiabile. Di tutte le strutture visitate da OnTheRoad in Toscana Villa San Michele è decisamente quella che ci ha colpito di più.

Viaggi - Ontheroad