LIFESTYLE
I am Legend; Storia della VW Beetle
Scritto il 2015-04-09
da Matteo Morichini
su
Feeling

Fonte: Matteo Morichini

Nel mondo dell’automobile tutte le icone arrivano dal passato e nelle ristrettissima lista di modelli che hanno vissuto il “Secolo Breve” - per essere poi riproposte nel nuovo millennio con i dovuti accorgimenti tecnici/stilistici - la Volkswagen Beetle – considerata una delle cinque auto più influenti del XX Secolo - non è solo tra le più riconoscibili, importanti ed evocative, ma anche quella dalla storia sociologicamente più complessa e antropologicamente più interessante.

Fonte: Matteo Morichini

La New Beetle vista dall'alto

La New Beetle vista dall'alto

Questa particolare riedizione moderna di New Beetle - con cerchi vintage ed interni neri e rossi con cui abbiamo scoperto la Valpolicella e le città d’arte intorno al Lago di Garda - è un serie speciale davvero memorabile dove i tanti raffinati accorgimenti riportano agli anni 50’. Un auto davvero molto chic nella sua vernice “total black” ed anche particolarmente comoda grazie a sospensioni soffici al quale si aggiunge l’indiscutibile qualità a cui ci ha abituato la Volkswagen.

Fonte: Matteo Morichini

Il profilo della New Beetle in edizione 50s

Il profilo della New Beetle in edizione 50s

Ma la Beetle - oltre ad essere il modello che ha ispirato la nascita della leggendaria Porsche 911, diventata con il tempo la più ammirata, affidabile e significativa tra le sportive - è soprattutto un incursione in tutto ciò che è stile applicato alle quattro ruote. Il Maggiolino è un tributo al design automobilistico ed un modello capace di evocare, attraverso forme senza tempo e quindi immediatamente famigliari, diverse epoche della nostra vita. Anche epoche in cui magari non eravamo neanche nati ma che attraverso foto e video con la Beetle protagonista, ci sembra di aver vissuto. Progettata da Ferdinand Porsche e Jakob Werlin, il Maggiolino nasce negli anni più bui di tutta la storia della Germania.

Fonte: Matteo Morichini

Con la Beetle a Salò

Con la Beetle a Salò

Costruita per democratizzare l’accesso all’automobile, la Beetle diventerà un mezzo bellico impiegata su tutti i fronti – dal deserto alla Russia – dall’esercito tedesco durante la  Seconda Guerra Mondiale per poi diventare simbolo della rinascita industriale negli anni 50’. Nella decade successiva il Maggiolino viene adottato come mezzo d’elezione della Beat Generation e diventa uno dei simboli di libertà nella controcultura americana. A quel punto l’icona Volkswagen entra nell’immaginario collettivo di mezzo mondo – con tanto d’incursioni e presenze nei maggiori movimenti artistici - e nei garage di decine di milioni di persone fino a prendersi il primato di automobile più longeva al mondo con 65anni di produzione ininterrotta.

Fonte: Matteo Morichini

La New Beetle con il fiore di Marc Quinn

La New Beetle con il fiore di Marc Quinn

Il servizio fotografico è stato eseguito al Byblos Art Hotel Villa Amistà