LIFESTYLE
Città d'arte umbre con Mercedes Classe B
Scritto il 2015-04-01
da Matteo Morichini
su
Come muoversi

Fonte: Matteo Morichini

Solida, pratica e funzionale, la Classe B è l’emblema della razionalità Mercedes ed un modello dove poliedricità e facilità di utilizzo sono fermamente al centro del progetto. La Classe B appartiene infatti a quella ristretta cerchia di automobili che si prestano alla guida cittadina, alle gite fuori porta come ai lunghi viaggi  perché all’interno di un unico pacchetto, convivono comfort, silenziosità di marcia, un’ottima abitabilità e visibilità ed esaustive capacità di carico (da 488 a 1547 litri abbattendo i sedili posteriori) in relazione a dimensioni compatte e contenute. 

Fonte: http://www.italiantestdriver.com/

Interni funzionali, ergonomici e di ottima qualità

Interni funzionali, ergonomici e di ottima qualità

La Mercedes Classe B è anche un modello dal design fluente ed armonico dove però l’apparenza – sempre importante – è subordinata alla sostanza. Di recente la casa di Stoccarda – perché il progresso in un segmento così competitivo e dove i rivali non stanno certo con le mani in mano è una sorta di condizione esistenziale - ha introdotto il restyling della sua monovolume compatta di segmento  B con fari al led, nuovi paraurti e calandra, un kit aerodinamico per migliorarne l’efficienza, un sistema d’infotainment aggiornato, cerchi in lega firmati AMG e per la prima volta - oltre all’ampia gamma di propulsori diesel e benzina - sarà possibile acquistare anche una la MPV (Multi Purpose Vehicle ndr) spinta solo ed esclusivamente dal motore elettrico.

Fonte: Matteo Morichini

Vista di Spoleto

Vista di Spoleto

A fronte di tutto quanto sopra, OnTheRoad è in netto ritardo in quanto la prova sulle strade dell’Umbria tra Terni, le Cascate delle Marmore e Spoleto, risale alla Classe B pre- aggiornamento. Dove, nel corso dell’itinerario l’auto si è fatta apprezzare non solo per la razionalità degli spazi e la qualità complessiva di meccanica, tecnica e materiali, ma anche per un buon equilibrio dinamico (il baricentro è più basso e l’altezza da terra è scesa di 20mm) nonostante un assetto piacevolmente morbido e per i consumi contenuti.

Fonte: Matteo Morichini

Spazi razionali e grande abitabilità

Spazi razionali e grande abitabilità

Nei circa 400km percorsi tra autostrade, città e strade tutte curve e tornanti (come la Terni-Spoleto ndr) spinti dal motore 4 cilindri 2.0 turbo diesel da 136 cavalli abbinato al cambio automatico a 7 marce e con sistema start-stop, la media è stata infatti di circa 18km con un litro di gasolio.

Il racconto della Classe B in Umbria prosegue nel prossimo articolo