LIFESTYLE
Salone dell'Auto di Ginevra; le quattro regole per non uscire sfiniti
Scritto il 2015-03-09
da Matteo Morichini
su
Cosa fare

Fonte: http://www.cartell.ie/

Che il Salone di Ginevra sia il più importante appuntamento del pianeta dedicato all’automobile lo sanno anche i sassi. Per un paio di settimane infatti, Ginevra mette in stand-by la celebrazione di banche, banchieri, gioielli ed orologi e diventa l’epicentro di novità, progetti e innovazioni legati al mondo delle quattro ruote. E siccome i saloni possono (sono) diventare piuttosto faticosi – per non dire sfiancanti – OnTheRoad ha preparato questa breve guida per godersi tutte le novità del Salone (in programma fino al 15 Marzo) senza uscire  carichi d’invidia, rabbia e frustrazione.

Fonte: www.autoblog.it

La nuova Porsche GT3 RS presentata a Ginevra

La nuova Porsche GT3 RS presentata a Ginevra

1: E’ paradossale ma qualunque cosa accada non andate al Salone dell’Automobile in automobile. Gli svizzeri al volante hanno la stessa tolleranza di Haider e durante la manifestazione tutto il traffico – dal centro all’aeroporto – è totalmente paralizzato. Scegliete il treno visto che il trasporto su rotaia è il fiore all’occhiello dell’efficiente Svizzera ed un obbligo assoluto durante i giorni del Salone. A meno di non raggiungere la kermesse alle sei del mattino quando la viabilità è ancora a livelli accettabili.

Fonte: http://www.extravaganzi.com/

Bentley presenta il suo primo Suv

Bentley presenta il suo primo Suv

2: Fatevi ospitare da qualche amico, parente o conoscente perché i prezzi di alberghi (che hanno listini esorbitanti anche in bassa stagione), pensioni, b&b e affittacamere durante il Salone getterebbero sul lastrico anche Paul Allen. Oppure scegliete qualche struttura in Francia, assicurandovi però che la località sia collegata con Ginevra con qualche forma di trasporto pubblico che non sia autobus o automobile.

Fonte: www.0-100.it

La nuova Ford GT40

La nuova Ford GT40

3: Se siete single sappiate che con la nutrita schiera di ragazze immagine accanto alle auto non c’è trippa per gatti. Nel senso che le giovani e avvenenti fanciulle non ne possono più di strare in piedi e dopo dodici ore passate con i tacchi 15’ ai piedi negli stand, l’ultimo dei loro pensieri è flirtare con uomini eccitati. Se invece siete al Salone con la vostra dolce metà cercate di mantenere un contegno dinnanzi a co-tanta abbondanza.

Fonte: www.alvolante.it

ragazze-salone-di-ginevra

4: Arrivate riposati e mentalmente preparati ad un esplosione di suoni, musiche (più o meno inascoltabili), forme, colori, gadget e filmati. Visitate un paio di stand poi uscite a respirare un po’ d’aria fresca ed ascoltare un briciolo di quiete. Quindi rientrate e dopo un paio di stand ripetete quanto sopra. Se cercate di vedere tutto tutto d’un fiato lascerete il Salone con pochi ricordi molto confusi.