LIFESTYLE
Citroen C4 Grand Picasso; la serenità del viaggio (1 di 2)
Scritto il 2015-03-11
da Matteo Morichini
su
Come muoversi

Fonte: Matteo Morichini

Tra il lancio di modelli sempre più originali ed elaborati (vedi Cactus), e la scissione del marchio DS da Citroen, alcune auto dell'iconica casa francese non hanno secondo me goduto dei giusti riconoscimenti. Una di queste è sicuramente la C4 Grand Picasso che avevo guidato nel corso della presentazione internazionale nell'Ottobre 2013 in un bellissimo percorso tra le Alpi bavaresi e poi in questo lungo e interessante viaggio da Milano a Roma passando per Torino, la Liguria, i castelli medioevali nei dintorni di Bolgheri e la suggestiva costa degli Etruschi.

Fonte: Matteo Morichini

Un palazzo d'epoca luno la costa degli etruschi

Un palazzo d'epoca lungo la costa degli etruschi

Un percorso di quasi 1000 chilometri che ha confermato tutte le sensazioni del "first-drive" in Germania; e cioè che la C4 Grand Picasso è tutto ciò che un auto per famiglie numerose dovrebbe essere ed un modello che reinterpreta - in chiave contemporanea - i migliori tratti caratteriali (ma sicuramente non quelli somatici) di alcune Citroen che hanno fatto la storia dell'automobile. Come ad esempio la mitica 2 Cavalli e l'elegante Desse. Ovviamente non tanto per lo stile quanto per quella sensazione di assoluta morbidezza, comfort e serenità che l'auto riesce a infondere a conducente e passeggeri.

Fonte: Matteo Morichini

La Grand Picasso nel cortile del castello

La Grand Picasso nel cortile del castello

La spinta del motore diesel 2.0 BlueHdi da 150 cavalli è fluida, quieta, senza strappi. I consumi, considerando le masse e la capacità di carico, sono irrisori, specie in autostrada a 130 orari ed il propulsore,  pur avendo tutta la potenza necessaria per sorpassare, non trasmette mai urgenza. Inoltre le sospensioni sono tarate solo ed esclusivamente sulla comodità e l'abitacolo è ampio, curato e irradiato di luce naturale grazie al tetto panoramico. Tutti aspetti che rendono il viaggio rassicurante, sereno, piacevole e di conseguenza meno logorante.  La C4 Grand Picasso poi ha fino a sette posti; tutti modulabili. Il che significa che abbassando le ultime due linee di sedili si ottiene un pianale completamente piatto ed un bagagliaio sconfinato grande abbastanza per ospitare tutti i contenuti di un contenuto trasloco.

Fonte: Matteo Morichini

Le capacità di carico della Grand Picasso sono semplicemente sensazionali

Le capacità di carico della Grand Picasso sono semplicemente sensazionali