LIFESTYLE
Algarve OnTheRoad con Cayman GT4
Scritto il 2015-03-23
da Matteo Morichini
su
Come muoversi

Fonte: Porsche Press

Meta prediletta di molti popoli nord europei l'Algarve, nel profondo sud del Portogallo, è un luogo di grande atmosfera e nostalgica bellezza. Lasciati i dimenticabili (e un pò agghiccianti) centri urbani come Portimao ed il tratto di costa dominato da mega alberghi e campi da golf, questa magnifica regione sospesa tra oceano, orizzonti e soavi colline coperte da una lussureggiante vegetazione, diventa una luminosa gemma dove il tempo sembra essersi fermato agli anni 50'.

Fonte: Porsche Press

La Cayman in posa davanti all Hotel Bela Vista

La Cayman in posa davanti all Hotel Bela Vista

Un comodo e lussuoso punto di partenza per scoprire l'Algarve è l'Hotel Bela Vista; un edificio in stile liberty/coloniale costruito all'inizio del ventesimo secolo dove si dorme al suono delle maestose onde dell'Atlantico. Lo splendido Relais&Chateaux osserva l'evocativa Praia da Rocha e nei luminosi interni l'ospite è avvolto da un sapiente mix (il restauro è stato supervisionato dall'architetto portoghese Graca Viterbo) di luce, spazi, cultura e memorie.

Fonte: ontheroad.comunicablog.it

Praia da Rocha al Tramonto

Praia da Rocha al Tramonto

Lasciata la città di Portimao, facciamo rotta verso l'omonimo circuito (cliccate qui per saperne di più sul test-drive Cayman GT4 in pista) fiondandoci nell'entroterra. Qui arriva il primo assaggio del superbo handling della sportiva a due posti Porsche su strade impegnative dal punto di vista dinamico e spettacolari da quello visivo. L'itinerario  verso l'autodromo è di quelli giusti; il percorso s'inerpica tra boschi e piccoli borghi tinti di bianco - dove il turismo di massa non è mai arrivato - alternando tornanti, curve veloci e rettilinei.

Fonte: Porsche Press

Scene di guida nel cuore del'Algarve

Scene di guida nel cuore del'Algarve

Lo scenario ideale per ascoltare il sound del 3.8 litri boxer aspirato del Carrera S con 385 cavalli che ad ogni allungo intona la sua melodia appena dietro le deliziate orecchie di conducente e passeggero. L'asfalto purtroppo non è dei più levigati ma la GT4, nonostante l'assetto rigido, copia tutte le imperfezioni della strada trasmettendo sicurezza senza però trasformare la sessione al volante in una pratica d'espiazione per la spina dorsale.

Fonte: Porche Press

In uscita dalle curve la Cayman è piantata a terra ed incredibilmente reattiva

In uscita dalle curve la Cayman è piantata a terra ed incredibilmente reattiva

L'Autodromo dell'Algarve si avvicina e dopo circa cinquanta chilometri di esaltante guida sul misto dove la Cayman è andate ben oltre ogni più rosea aspettativa arriviamo al cospetto di una delle pista più complesse e tecniche del mondo. Sede ideale per scoprire il comportamento al limite della superba GT4; un auto immediata, diretta, reattiva e telepatica, dove ogni singolo cambio di direzione è pura gioia per l'ennesimo capolavoro firmato Porsche.

Fonte: Porsche Press

Verso Portimao accompagnati da 385 cavalli ed un equilibrio dinamico senza eguali

Verso Portimao accompagnati da 385 cavalli ed un equilibrio dinamico senza eguali