LIFESTYLE
Irlanda a tutta Mini (Cooper SD)
Scritto il 2015-02-19
da Matteo Morichini
su
Come muoversi

Fonte: Jamie Plummer

Difficile pensare ad un auto più adatta della Mini Cooper per un viaggio in'Irlanda. Sopratutto se l'itinerario include dimore aristocratiche, castelli, borghi medioevali, pub, zone rurali e le maestose e selvagge strade del Connemara e della Wild Atlantic Way. Siccome la Mini è uno dei modelli più iconici mai costruiti e come tutti i grandi classici non è solo immune alle mode ma creatrice di tendenze, la piccola compatta inglese (di proprietà Bmw ndr) è perfettamente a suo agio al cospetto di ogni architettura ed in ogni evento e location.

Fonte: Jamie Plummer

La Mini davanti a un ponte medioevale nei pressi di Cong

La Mini davanti a un ponte medioevale nei pressi di Cong

Con la Mini puoi arrivare ad Ashford Castle, ad un ballo di beneficenza al Met (inteso come Metropolitan Museum di Nyc non certo il pretenzioso locale di Ponte Milvio a Roma), comprare le rosette dal panettiere e per quanto agli antipodi siano gli scenari, lei susciterà sguardi e reazioni di amichevole simpatia. 

Fonte: Jamie Plummer

Connemara Roads

Connemara Roads

Ed oltre alla classe e l'estetica c'è il non trascurabile fatto che pur avendo dimensioni davvero compatte (che restano contenute nonostante la progressiva e sostanziale crescita delle ultime due generazioni), la Mini è confortevole come molti modelli ben più imponenti, ed è anche agile, divertente, splendidamente rifinita (il nuovo sistema d'infotainment è uno spettacolo, le modalità di marcia pure) e facile da guidare.

Fonte: Bmw Press

Trame circolari, classe e tecnologia

Trame circolari, classe e tecnologia

Tutti macro bonus nelle spesso anguste e sgangherate strade irlandesi; unico paese al mondo dove è spesso impossibile rispettare i limiti di velocità; infatti, per tenere i 100 orari su percorsi come il Bog Road o la Sky Road, bisogna essere di estrazione rallystica ed avere - per evitare scurrili metafore - parecchio coraggio. 

Fonte: Jamie Plummer

In questa strada del Burren il limite è di 100 orari; da non credere

In questa strada del Burren il limite è di 100 orari; da non credere

In'Irlanda avevamo in prova la Mini Cooper SD spinta dal 2000 diesel twinpower turbo da 170 cavalli e per quanto non sia mai stato particolarmente affezionato al gasolio, devo dire che con questo propulsore, collegato all'ottimo cambio manuale, l'auto è scattante, pronta e con esaustive riserve di potenza per effettuare sorpassi nella più totale serenità. Mi è piaciuto molto anche lo sterzo mentre trovo che a livello di immediatezza nei cambi di direzione, la terza generazione di Mini è diventata appena meno reattiva. Anche se poi, una volta riconsegnata l'auto da Joe Duffy, ho pensato più volte che sarebbe davvero bello avere una Mini tutta mia in garage e che almeno una volta nella vita, tutti quanti dovrebbero vivere l'esperienza di guida Mini. Il racconto dell'Irlanda OnTheRoad a bordo della Mini Cooper SD prosegue nel prossimo post.

Fonte: Jamie Plummer

Tra i verdi prati irlandesi verso il Lago Corrib

Tra i verdi prati irlandesi verso il Lago Corrib