LIFESTYLE
Creta in 10gg tra ecoturismi, lagune e mitologia
Scritto il 2014-05-05
da Matteo Morichini
su
Cosa fare

Fonte: Matteo Morichini

Creta, culla della cività minoica, la più grande tra le oltre 3000 isole greche e la quinta per estensione del Mediterraneo, è un luogo magico, ricco di storia, storie, bellezze naturali, ottimo cibo e mitologia. OnTheRoad ha costruito un'itinerario copia e incolla da percorrere in 10 giorni, per godersi il meglio  dell'isola di Minosse, che può essere raggiunta in nave da Atene, oppure con voli diretti dall'Italia di EasyJet e RyanAir.

Fonte: Matteo Morichini

i delfini

Fonte: http://www.josstravel.gr/

crete-map

Con una superficie di 8336 km quadrati, a Creta avrete bisogno di una macchina (ma può andare bene anche una moto da turismo) che potrete affittare a Heraklion oppure a Chanea, splendida cittadina veneziana-moresca sul versante nord dell'isola e ottimo punto di partenza per godersi le laguna di Balos (foto di copertina) ed Elafonissi, la mitica spiaggia di Falasarna, le montagne bianche, la Gola di Samaria e l'accecante luce del Mar Libico con le sue acque frizzanti, luminose e trasparenti. Il periodo migliore per visitarla va da maggio alla prima metà luglio, dato che ad agosto la folla regna sovrana, ma vista l'estensione del territorio anche in'alta stagione troverete sempre angoli di pace e quiete.

Fonte: Matteo Morichini

chania alleys

La parte più scenografica di Creta è sicuramente il versante nord-occidentale, (ad est ci sono più alberghi a 5 stelle ma non il fascino) però il consiglio è di partire comqunque da Heraklion in modo da visitare la casa di El Greco, le rovine di Knosso e Phaestos, e quindi dirigersi verso Chanea e alcune zone del sud. Da evitare invece la sopravvalutata Matala; un tempo c'erano gli hippie nelle grotte e una gran bella atmosfera (dicono), ma oggi c'è solo un gran casino, dimenticabili guesthouse e negozi di souvenir.

Fonte: Matteo Morichini

ponte antico

Le spiagge da non perdere sono Balos, Elafonissi, Falasarna e la meravigliosa Kedrodasos. Come alberghi vi suggeriamo di soggiornare in collina o meglio ancora in'alta quota per sfuggire al caldo africano. Le nostre strutture preferite, curate, tradizionali, eco-compatibili e segnalate anche dahttp://www.i-escape.com/ sono l'Hotel Elia http://www.elia-crete.com.gr/hotel/crete/, il Millia Mountain Retreat  http://www.milia.gr/EN/, Agriorodo ad Omalos con accesso privilegiato alla vetta di 2454 metri delle Montagne Bianche http://www.omalos.com/en/agriorodo.html e Irida Hotel a Plakias http://www.irida-plakias.gr/.

Fonte: Matteo Morichini

kedrodasos above