LIFESTYLE
Creta in 10gg tra ecoturismi, lagune e mitologia
Scritto il 2014-05-05
da Matteo Morichini
su
Cosa fare

Fonte: Matteo Morichini

Creta, culla della cività minoica, la più grande tra le oltre 3000 isole greche e la quinta per estensione del Mediterraneo, è un luogo magico, ricco di storia, storie, bellezze naturali, ottimo cibo e mitologia. OnTheRoad ha costruito un'itinerario copia e incolla da percorrere in 10 giorni, per godersi il meglio  dell'isola di Minosse, che può essere raggiunta in nave da Atene, oppure con voli diretti dall'Italia di EasyJet e RyanAir.

Fonte: Matteo Morichini

i delfini

Fonte: http://www.josstravel.gr/

crete-map

Con una superficie di 8336 km quadrati, a Creta avrete bisogno di una macchina (ma può andare bene anche una moto da turismo) che potrete affittare a Heraklion oppure a Chanea, splendida cittadina veneziana-moresca sul versante nord dell'isola e ottimo punto di partenza per godersi le laguna di Balos (foto di copertina) ed Elafonissi, la mitica spiaggia di Falasarna, le montagne bianche, la Gola di Samaria e l'accecante luce del Mar Libico con le sue acque frizzanti, luminose e trasparenti. Il periodo migliore per visitarla va da maggio alla prima metà luglio, dato che ad agosto la folla regna sovrana, ma vista l'estensione del territorio anche in'alta stagione troverete sempre angoli di pace e quiete.

Fonte: Matteo Morichini

chania alleys

La parte più scenografica di Creta è sicuramente il versante nord-occidentale, (ad est ci sono più alberghi a 5 stelle ma non il fascino) però il consiglio è di partire comqunque da Heraklion in modo da visitare la casa di El Greco, le rovine di Knosso e Phaestos, e quindi dirigersi verso Chanea e alcune zone del sud. Da evitare invece la sopravvalutata Matala; un tempo c'erano gli hippie nelle grotte e una gran bella atmosfera (dicono), ma oggi c'è solo un gran casino, dimenticabili guesthouse e negozi di souvenir.

Fonte: Matteo Morichini

ponte antico

Le spiagge da non perdere sono Balos, Elafonissi, Falasarna e la meravigliosa Kedrodasos. Come alberghi vi suggeriamo di soggiornare in collina o meglio ancora in'alta quota per sfuggire al caldo africano. Le nostre strutture preferite, curate, tradizionali, eco-compatibili e segnalate anche dahttp://www.i-escape.com/ sono l'Hotel Elia http://www.elia-crete.com.gr/hotel/crete/, il Millia Mountain Retreat  http://www.milia.gr/EN/, Agriorodo ad Omalos con accesso privilegiato alla vetta di 2454 metri delle Montagne Bianche http://www.omalos.com/en/agriorodo.html e Irida Hotel a Plakias http://www.irida-plakias.gr/.

Fonte: Matteo Morichini

kedrodasos above

In barba agli stolti ed inutili allarmismi di Berlino, Parigi, Bruxelles e di alcuni media italiani sui rischi di una vacanza in Grecia, le isole elleniche restano una delle mete più ambite per l'estate 2015. Davvero un ottima notizia per un paese che sta attraversando momenti incerti e difficili, ed a costo di ripeterci, noi di OnTheRoad siamo convinti che il modo migliore per aiutare la Grecia sia andarci in vacanza. La pensano così moltissimi altri italiani, che nonostante gli scenari apocalittici descritti, o meglio, ipotizzati dagli organi d'informazione, certificano una crescita del turismo nelle isole greche del 20 percento rispetto all'anno scorso. Quest'ultimo dato emerge dall'Osservatorio Volagratis in base a prenotazioni e pacchetti venduti on-line. Il che spiega anche perchè nelle prime cinque destinazioni ci siano solo kolossal; cioè Creta al primo posto seguita da Rodi, Santorini, Kos e Mykonos. Tutti posti meravigliosi fuori stagione de al limite dell'invivibile (fatta eccezione per l'isola di Minosse) ad Agosto. In questo caso la carenza di fantasia è un problema sopratutto per chi si troverà a mò di tetris nelle spiagge delle isole sopracitate mentre per il Governo Greco l'indotto turistico rappresenta una vera e propria boccata di ossigeno. E comunque, se siete tra coloro che hanno scelto Creta per le vacanze, cliccando qui trovate l'itinerario perfetto per mantenersi a debita distanza dalle intollerabili folle. Se invece avete optato per Santorini e Mykonos non esiste soluzione alla ressa. Per concludere, vi lasciamo con una serie di luoghi ed isole meno famose ma sempre stupende in cui trascorrere le vacanze di Agosto - Ithaka, Hydra, Serifos, Sifnos, Skopelos, Karpathos, Amorgos, il mani nel Peloponneso, Costa Navarino  - e con l'hashtag #forzagrecia!

Viaggi - Ontheroad

Il 5 Luglio 2015 la Grecia - nazione che ha inventato la democrazia e culla della civiltà europea - ha scelto il suo destino. Le decisioni dei popoli vanno sempre rispettate e che siate favorevoli o contrari all'esito del referendum mai come in questo momento Atene e le straordinarie isole greche hanno bisogno del nostro aiuto. Il turismo infatti - specie in momenti così difficili - può essere un importante fonte d'orgoglio e d'indotto e dunque, se avete prenotato una vacanza nell'Egeo o se pensate di trascorrere le ferie in Grecia non lasciatevi intimorire dagli scenari apocalittici dipinti da Berlino e Bruxelles ma dirigetevi senza dubbi o paure in queste cinque spiagge; autentici paradisi terrestri con acque fresche, pulite e frizzanti. 1: Milos - vulcanica isola della Venere nell'arcipelago della Cicladi - vanta più di settanta spiagge e Paleochori (foto di copertina e foto sopra), con le sue infinite sfumature di blu e miliardi di bolle che emergono dal fondale, è una delle più scenografiche. 2/3: A Creta la tappa obbligata sono due spiagge del sud; la laguna di Elafonissi - dove sembra di essere in un atollo del Pacifico - e Kedrodasos. Onirica spiaggia sul Mar Libico spazzata dai venti con cedri e ginepri che accarezzano il mare più azzurro e luminoso che possiate immaginare. 3: Mykonos la conoscono anche i sassi e fortunatamente, le masse che purtroppo deturpano l'isola nei mesi estivi si dirigono quasi esclusivamente a Patranga, Paradise e Super Paradise lasciando ai connaisseurs Agios Sostis (foto sotto); ritrovo degli hippies negli anni sessanta e una delle poche spiagge prive di lettine e ombrelloni nella più famosa tra le isole cicladiche. 5: Wind Surf e solitudine; ecco le due facce di Karpathos. Remota isola del Dodecanneso a due ore di traghetto da Rodi dove il versante meridionale è un tripudio di vele sfreccianti sul mare a pecorelle mentre nella silenziosa estremità settentrionale c'è Olymbos, uno dei villaggi più speciali di tutta la Grecia. E percorrendo l'unica strada che porta a nord, vi imbatterete in Apella (foto sotto); che rientra tra le spiagge da vedere almeno una volta nella vita.  

Viaggi - Ontheroad

Nonostante la Grecia presenti una netta divisione in continentale e insulare, sono da sempre gli ottimi porti naturali e le miriadi di isole che, fin dall'antichità, hanno volto verso il mare gli interessi dei suoi abitanti e di conseguenza dei suoi turisti. Meta dell'Europa sud-orientale, la Grecia per questo motivo è da sempre raggiungibile principalmente via nave. Come tutte le stagioni dove si apre il bel tempo, anche per l'estate 2015 sono molto numerosi i traghetti in partenza che portano a raggiungere la località più ambita dei mesi caldi. Le compagnie marittime per raggiungere la Grecia sono moltissime, per esempio le rotte di Costa Crociere sono diverse, ma non mancano anche proposte vantaggiose da parte di MSC per esempio. I brand sono moltissimi, dipende anche dalla zona in cui si risiede. Per avere una panoramica più ampia in merito, basta consultare su internet le diverse proposte che vengono aggiornate dai Brand di riferimento. Se si prenota con largo anticipo si possono avere anche diversi sconti e agevolazioni, stesso discorso se si prenota il giorno prima, grazie ai diversi Last Minute che, anche se più rischiosi, consentono un notevole risparmio. Grazie alle numerose isole che le fanno da corona, come Ionie, Eubea, Cicladi, Sporadi settentrionali e meridionali, Creta, la Grecia racchiude le spiagge più belle di tutta l'Europa. Tra i diversi itinerari che ogni anno la rendono una meta ambita da turisti che ne vanno alla scoperta, spiccano sempre i litorali, grazie alla loro particolare morfologia che li rende unici. Tra i posti più gettonati quindi rientrano: la Spiaggia di Elafonissi (situata vicino al Peloponneso), per via della sua finissima sabbia bianca, perfetta per una vacanza romantica; la Spiaggia di St Paul's Bay (situata a Rodi) grazie alla distesa d'acqua dal colore verde smeraldo, ideale per chiunque pratichi sport acquatici; la Spiaggia di Balos Lagoon (situata a Creta) famosa per avere dei fondali bassissimi e infatti, viene frequentata spesso dalle famiglie con i bambini; la Spiaggia di Perissa (situata a Santorini), piuttosto conosciuta perché riparata sufficientemente dai venti dell'Egeo, quindi questo la rende la meta ideale per tutti quelli che vogliono trascorrere dei momenti di puro relax. In Grecia c'è veramente l'imbarazzo della scelta sia di posti da vedere che di spiagge da vivere. Grazie a un servizio di traghetto interno che spesso viene proposto da un'isola all'altra, spesso può essere semplice visitare più posti durante il soggiorno, basta creare una sorta di piano e decidere in anticipo quali itinerari fare. In ogni caso, si ha sempre la certezza che sono uno più suggestivo dell'altro, dopotutto la Grecia, anche per l'estate 2015, risulta la meta più ambita per le vacanze!

Viaggi - Comunicablog