LIFESTYLE
Reportage dalla VR46 di Valentino Rossi
Scritto il 2014-04-16
da Matteo Morichini
su
Feeling

Fonte: VR46 Press

Al confine tra Marche e romagna c'è un luogo che per immagine, servizi, rispetto del personale e visioni, sembra arrivato direttamente dalle social democrazie del nord europa. Però è un'eccellenza tutta italiana. Si chiama VR46, ha 26 dipendenti, un bravo e scrupoloso AD (Alberto Tebaldi) e fattura circa 10 milioni di euro producendo e distribuendo uno dei migliori "Racing Apparel" (conosciuto ai più come merchandising) del mondo per alcuni dei piloti più forti e famosi del pianeta - Valentino Rossi, Marc Marquez, Dani Pedrosa, Cal Crutchlow, i fratelli Espargaro, Fenati, Iannone - e per colossi globali come Yamaha, Bridgestone e Repsol.

Fonte: VR46 Press

Ingresso VR46

Anche l'azienda di proprietà di Valentino Rossi è globale; ma la filosofia è molto "glocal"; la sigla gira il pianeta assieme ai gran premi di MotoGp, sulla tuta di Valentino, sulle carene del Team Sky e con stand dedicati alla vendita del merchandising completi di pos e ragazze cortesi e preparate. I cervelli che guidano e lavorano alla VR46 sono tutti di Tavullia e dintorni; alcuni marchigiani e altri romagnoli. Bastano due passi al piano di spora per capire che qui dentro si lavora con felicità e armonia e in un bellissimo open space con vista colline. Arredi e cromie trasmettono serenità, civiltà e benessere, gli spazi sono razionali e l'ambiente luminoso perche "Valentino voleva uno spazio che rispettasse e valorizzasse i dipendenti" sottolinea Alberto Tebaldi.

Fonte: Matteo Morichini

Cappellini

Prima di essere azienda, VR46 era (è) l'acronimo che Valentino ha sempre avuto nel suo abbigliamento da gara, poi divenuto marchio a tutti gli effetti grazie alla popolarità del nove volte campione del mondo. Ed alla cura delle grafiche. Una storia di successo in cui Simoncelli ha avuto un ruolo centrale: "Fu Marco ad insistere con Valentino perche gli producesse il merchandising e così il Sic è stato il primo pilota per cui la VR46 ha disegnato e distribuito cappelli, t-shirt e racing apparel" ci spiega Alberto Tebaldi. E poi, attratti dall'originalità, dalla cura e dalla qualità del prodotto, un sacco di altri rider hanno seguito a ruota.

Fonte: Matteo Morichini

Dettagli da VR

Ma il racing apparel non è più l'unica attività della VR46. A breve qui avrà sede lo Sky Racing Team VR46 di Moto3 dove corrono Bagnaia e Fenati, che ad Austin ha riportato l'Italia sul podio nella categoria dei campioni del futuro del Motomondiale. Qui ha sede la Riders Academy; il progetto che mancava ad un motociclismo italiano in affanno. Nella Riders Academy Valentino mette a disposizione dei giovani piloti (Antonelli, Marini, Fenati, Bulega) la sua esperienza e il suo sconfinato know how del mondo delle corse. Ai giovani viene insegnato come allenarsi, come sottoscrivere i contratti, come relazionarsi con la stampa, come gestire la pressione. E' una scuola a tutti gli effetti e la sola cosa che i ragazzi devono restituire in caso di successo, è una piccola fee che l'Academy investirà per alimentare i sogni dei giovani che verranno dopo di loro. Un progetto sportivo, sociale, futuribile, legato alla passione, ai giovani ed al territorio. Dove c'è anche uno straordinario Motor Ranch circondato ulivi, colline e vitigni di Sangiovese, ma questa è un'altra storia.

Gli addetti ai lavori giurano di non aver mai percepito tale fermento in vista del gran premio di San Marino; e non potrebbe essere altrimenti perche questo weekend a Misano - nel circuito dedicato a Marco Simoncelli - Valentino Rossi, primo nel ranking, potrebbe incrementare la leadership in classifica su Jorge Lorenzo dopo la straordinaria vittoria sul bagnato a Silverstone. Le aspettative sono alle stelle e la marea gialla è pronta ad invadere Rimini, Riccione, Tavullia e le tribune del Misano World Circuit. Si prevede il tutto esaurito ma niente paura perche l'impeccabile organizzazione del MWC dovrebbe scongiurare viabilità luciferine, ingorghi e scene da Stadio Olimpico di Roma. Il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini è anche una bella occasione per scoprire le colline tra Marche e Romagna, la famosa strada panoramica tanto cara al Dottore ed ai centauri della zona,  gli affascinanti borghi medioevali e suggestive fortezze come la Rocca di San Leo con le sue leggende alchemiche. Per dormire, essendo la riviera romagnola meta di vacanzieri provenienti da ogni dove, non c'è il rischio di rimanere senza un letto, ma secondo noi di OnTheRoad gli indirizzi di riferimento sono il Grand Hotel di Rimini, il Grand Hotel des Bains di Riccione oppure il Riviera Golf Resort a San Giovanni in Marignano. Tornando al nostro eroe, come non fare visita a Tavullia (per rileggere il nostro speciale sull'universo VR46 cliccate qui); regno di Sua Velocità dove oltre al Bar da Rossi, l'Osteria degli Ultimi, il negozio di merchandising e la sede della Società VR46 c'è anche lo scenografico Motor Ranch del Dottore con circuito di Flat Track annesso dove da un paio di anni Valentino si allena con i giovani e promettenti virgulti della Riders Academy. Infine, ecco una serie d'indirizzi giusti dove mangiare; se avete un paddock pass l'hospitality con il cibo più curato e raffinato è quella Marlboro. Irrinunciabile per colore e atmosfera, è il chiassoso ma divertente Hochey del simpatico Paolo Torsani a Misano Adriatico. Per i palati più esigenti, la Romagna ha una lunga serie di ristoranti stellati come Guido a Rimini, Il Piastrino a Pennabilli e il Povero Diavolo di Torriana. 

Viaggi - Ontheroad

Il campanile della chiesa di paese osserva le colline, il mare e il Montefeltro. Il parroco suona la campana a Messa e quando Valentino vince le gare. L’accesso è attraverso l’arco di volta, appena sopra le mura di cinta, che da protezione sono diventate cornice perfetta per la ciclopica affissione del Valentino Rossi Fans Club, che ha sede a poche decine di metri. Benvenuti a Rossiland. L’immagine di copertina racconta meglio di mille parola il significato che il Dottore ha per e nella sua Tavullia. Da queste parti Valentino è vanto, storia, attualità, fede e orgoglio popolare. Ma anche un patrimonio vivente da proteggere e tutelare. Nessuno a Tavullia vi dirà dove si trova o dove abita il cittadino più amato e conosciuto. Neanche sotto tortura. Affetto e rispetto che Rossi contraccambia valorizzando la terra e il territorio,  generando, indirettamente, fama, quindi turismo, ma sopratutto creando direttamente indotto e posti di lavoro. Tanti posti di lavoro. Le attività del nove volte campione del mondo a Tavullia sono varie ed eterogenee; una, allo stato attuale delle cose, è attinente ad allenamento, divertimento e joie de vivre (Il Motor Ranch), la più remunerativa gode di un respiro globale (vedi articolo VR46: http://ontheroad.comunicablog.it/2014/04/reportage-dalla-vr46-di-valentino-rossi/) senza però mai dimenticarsi delle origini, mentre il Bar Pizzeria di Rossi è un allegra e vivace meta di pellegrinaggio per fans e tifosi che non fanno altro che aumentare. Anche quando la pista restituisce risultati opachi. Potere dell’amore incondizionato, che arriva quando hai fatto sognare le generazioni più disparate durante un viaggio sportivo, mediatico e filosofico - passione e divertimento innanzitutto - cominciato nel 1996 e non ancora giunto al capolinea. Una filosofia che si riflette in parte nel Bar Pizzeria di Valentino, con negozio riservato al Racing Apparel, un bel cortile con vista, carapine di gelati, tavoli da biliardo, mega-schermo per godersi gli eventi sportivi, videogiochi “old-school” e gadget vari firmati VR46 che raccontano di quasi due decadi di corse ad alta velocità. Gli avventori sono quasi tutti in solluchero, con gli occhi che schizzano da tutte le parti nella speranza di vedere apparire “Sua Velocità”, che qui, in teoria, non vorrebbe essere disturbato con richieste di foto e autografi. Ma nessuno riesce a trattenersi e se capita Rossi ovviamente acconsente.  Proseguiamo Qualche passo ed ecco L’Osteria degli Ultimi, presente anche nelle guide Slow Food e ricca di proposte territoriali nel menù, anche quello pieno di sfumature gialle, dove trovano spazio Presidi di tutta Italia per un mangiare solido e senza inutili fronzoli.  Delle proprietà di Valentino a Tavullia e dintorni, il Motor Ranch è il posto più straordinario. Ve lo raccontiamo nel prossimo articolo e per il momento auguriamo Buona Pasqua a tutti.

Viaggi - Ontheroad