LIFESTYLE
Rallye du Maroc; Itinerari per gli avventurosi
Scritto il 2013-10-24
da Matteo Morichini
su
Itinerari

Fonte: www.omniauto.it

Chi sentiva la mancanza dei paesaggi originali della Parigi-Dakar, avrà trovato parziale consolazione nel Rallye du Maroc; evento con 850 partecipanti patrocinato da Re Mohammed IV. A questa affascinante sfida nel deserto, vinta dal portoghese Goncalves su Honda davanti agli spagnoli Coma e Barreda, ha preso parte anche il  Presidente dell'Eni Stefano Recchi in sella alla KTM, che ha concluso i tanto scenografici quanto estenuanti 2051 km tra le dune, in 29esima posizione assoluta nella categoria Moto. Un risultato niente male per un amatore con la passione per il motocross, ed anche un modo per testimoniare in prima persona l'impegno dell'Eni nelle competizioni a motore.

Fonte: http://www.rallyproseries.com/

SS3 Landscape

OnTheRoad, con passo molto più easy e senza l'assillo del cronometro, aveva percorso parte dell'itinerario del Rallye du Maroc, pista sterrata verso l'Erg Chebbi inclusa, durante il viaggio con Fiat Freemont, che potete rileggere qui: http://ontheroad.comunicablog.it/2013/05/loop-del-marocco-in-freemont-2000-km-tra-medine-atlante-palmeti-dune-e-patrimoni-dellunesco/. Il Marocco è un paese splendido che ricordiamo sempre con molto piacere ed uno dei viaggi da fare almeno una volta nella vita.  Per chi volesse seguire le orme del Rallye du Maroc e trovare ispirazione per possibili itinerari distanti dal turismo di massa (fatta eccezione per Merzouga ndr), seguite i percorsi della foto sotto. Precauzioni; non partite senza un cellulare satellitare, scegliete un auto con 4 ruote motrici o una moto da fuoristrada e portatevi tanta acqua e vestiti pesanti per le notti sotto le stelle del Sahara.

CARTE-GENERALE-PARCOURS20132-1024x726