LIFESTYLE
Il Mare di Perlite tra Poliegos e Milos
Scritto il 2013-09-03
da Matteo Morichini
su
Cosa fare

Il cuore di Milos ribolle; il suo golfo, quasi un fiordo, è il secondo più lungo d'Europa, nato milioni di anni fa dopo una monumentale esplosione vulcanica. L'isola sorge s'un letto di energia geotermica e la terra è solcata  dai segni delle ere geologiche. Dal fondo del mare fuoriescono miliardi di bolle da piccoli crateri (davanti a Sirocco, a Paleochori ndr) attivi, le coste sono piene di sorgenti termali sulfuree, in alcune baie (Deep Blue ndr) trovi saune naturali nelle caverne, stratificati nelle rocce vedi tutti i colori dell'arcobaleno, ed alcuni ristoranti cucinano alcuni dei loro piatti direttamente nella sabbia, che scavando qualche metro può raggiungere temperature di oltre 300 gradi.

Fonte: Matteo Morichini

Poliegos

Milos non è bella; è magica e sta purtroppo diventando meta di turismo di massa. Però almeno quello di Milos è un turismo intelligente, di persone che amano quiete, calma, bellezza. Milos è anche e sopratutto un'isola di minatori; ferro, rame, perlite,  ed è quest'ultima a colorare il mare di un turchese che non trovi in nessun altro posto al mondo; unico, vivo, accecante, meraviglioso.

Fonte: Matteo Morichini

acqua e perlite 2

Le sue rocce sono sculture, la sabbia bianca e fine, il mare, perennemente mosso dal Meltemi (vento dominante da nord-ovest) è di una pulizia e una trasparenza assoluta. Ed intorno a Milos ci sono due isole da visitare in barca; Poliegos - disabitata - e Kimolos, che a breve diventerà l'ennesimo hot-spot ellenico della quale parleremo nei prossimi articoli.

Fonte: Matteo Morichini

blue waters

Fonte: Matteo Morichini

ontheboat

Gli scatti di questo post parlano da soli; avete mai visto un mare più bello e panorami più speciali nel Mediterraneo? Se si diteci dove. Forse il Mar Libico ha una luce simile, ma distese di azzurro così sono davvero difficili da trovare. I due posti che vanno assolutamente visti, se avete la fortuna di avere una barca, sono Kleftiko e Blue Waters a Poliegos. Poliegos è abitata solo da graziose caprette e si raggiunge in 20 minuti di gommone da Pollonia, piccolo villaggio di pescatori (e ormai di ristoranti e hotel) nell'estremità nord-orientale di Milos. Nei giorni di mare calmo, non c'è miglior posto al mondo dove camminare sull'acqua con lo Stand Up Paddle.

Fonte: Matteo Morichini

Poliegos suping