LIFESTYLE
Videoracconto; La Vanquish, i Beniculturali e il Nautilus
Scritto il 2013-05-27
da Matteo Morichini
su
Feeling

Fonte: Matteo Morichini

Definire la Vanquish solo un automobile è riduttivo. La Vanquish è un inno all'estetica, un tributo a tutto ciò che è bellezza. Ha un armonia complessiva quasi irripetibile ed è magnifica da ogni angolo e prospettiva. Secondo alcuni è la più bella Aston Martin mai costruita e non è certo un caso che il suo lancio coincida con i primi 100 anni della casa inglese. OnTheRoad ha deciso di dedicare alla Vanquish la sua prima produzione video nel tentativo di rispondere alla seguente domanda: "Può un automobile essere considerata arte"? Abbiamo interpellato storici dell'arte e curatori di musei. Abbiamo portato l'Aston in Ville Rinascimentali, nelle piazze più belle d'Italia e al Maxxi per contrapporre canoni estetici molto diversi tra loro. L'abbiamo guidata tra autostrade, b-roads e leggendari circuiti con il sound del 6.2 V12 da 565 cavalli come colonna sonora. Ed infine abbiamo cercato il filo conduttore tra tutti gli elementi del servizio partendo da una forma splendida e primordiale.

Osservare Roma attraverso gli occhi increduli e sognanti dei turisti stranieri ci ricorda non solo quanto speciale sia la Capitale, ma anche che grande privilegio abbiamo noi italiani ad avere a pochi passi (o a poche ore di macchina) la monumentale, struggente bellezza della città eterna. Che ha sicuramente una marea di problemi e inadempienze (dagli aeroporti al trasporto pubblico, dalla viabilità allo stato delle periferie) nei confronti dei suoi cittadini, ma che per quanto riguarda il centro storico, ed anche in termini di arte, architettura e armonia complessiva, non ha davvero nulla da invidiare a nessuna città del mondo. Le foto di questo articolo, scattate da Torsten Mess in una luminosa serata di metà Ottobre, sono un omaggio a Roma ed un invito a riscoprirla a piedi, di notte, quando la magia della Capitale è davvero senza eguali.

Viaggi - Ontheroad

Costruito s'una imponente collina al confine tra la Val d'Orcia e la Valdichiana, Montepulciano è uno dei borghi più scenografici di tutta la Toscana, e grazie ai 600 metri d'altezza anche uno dei più freschi. Il che significa che potete visitare questo splendido paese - al tempo del rinascimento unico feudo fiorentino in territorio senese -  anche ad Agosto senza liquefarvi. La lista di cose da fare a Montepulciano - tra visite ad architetture civili e religiose, aree naturistiche, le attrazioni enogastronomiche ed i tanti eventi organizzati dal Cantiere Internazionale d'Arte è piuttosto imponente e OnTheRoad ha creato questa piccola guida con le cinque tappe da non perdere a Montepulciano. 1: Piazza Grande - Osservatela da tutti i lati, a tutte le ore e da tutte le prospettive perchè questa è una delle piazze più belle del mondo con edifici  progettati dai migliori architetti del Rinascimento come Antonio de Sangallo il Vecchio, Michelozzo Michelozzi ed Ippolito Scalza. 2: Dalla Macchia al Decadentismo - in programma fino al 1 Novembre e suddivisa tra la Fortezza e il Museo Civico, l'inedita mostra dei "macchiaioli"raccoglie una lunga serie di dipinti privati (molti provengono dal Rotary Club locale) nelle Terre del Poliziano ed è particolarmente interessante perchè i pittori - vicini all'impressionismo - utilizzano la tecnica a macchie per rendere più vere le rappresentazioni. 3: Palazzo Ricci - Le scale di questo magnifico palazzo conducono alle Monumentali Cantine scavate nel suolo tufaceo dove tra archi, volte e pilastri troverete enormi botti in rovere di Slovenia con migliaia di ettolitri del pregiato Nobile di Montepulciano. Tornati in superficie, il Palazzo del XVI secolo offre un altro spettacolo unico al mondo con una sensazionale vista della Val D'Orcia, inserita tra i Patrimoni dell'Umanità dall'Unesco. 4: Meublè Il Riccio - Per trascorrere notti immersi in atmosfere medioevali  il posto dove dormire in grande stile è questo intimo e curatissimo hotel a pochi passi da Piazza Grande dove tra i tanti punti di forza c'è anche una splendida terrazza panoramica con vista Valdichiana e tetti di Montepulciano. 5: La Chiesa di San Biagio - Ultimo e non meno importante, una visita a Montepulciano non può considerarsi completa senza aver visto la Chiesa di San Biagio; luogo di culto rinascimentale e tanti monumentale da guadagnarsi la definizione di tempio.

Viaggi - Ontheroad

Il palazzo delle Scuderie del Quirinale è stato costruito tra il 1722 e il 1732, all'incirca in un decennio. Attualmente è la sede culturale e il polo museale più vincente della capitale, grazie alle moltissime mostre che propone sempre, relative ad artisti importanti dello scenario artistico italiano ed europeo. Contestualizzate in un arredamento urbano a dir poco suggestivo, le Scuderie del Quirinale sono abbracciate dalle statue dei Dioscuri e dall'obelisco ottocentesco, dal meraviglioso tempio romano di Serapide e dal muro che cinge il bellissimo giardino Colonna. Si parla di un'ampiezza che ha all'incirca 3.000 metri quadrati divisi per più piani che danno vita a tutte le stanze espositive, più gli spazi dedicati al relax, come per esempio una caffetteria, una libreria, un negozio di oggetti/souvenir e diverse iniziative dedicate alle attività didattiche o ricreative che accompagnano di volta in volta le diverse mostre. Un importante e significativo restauro che è stato compiuto tra il 1997 e il 1999 dall'architetto Gae Aulenti, ha permesso all'intera struttura di godere di ampio respiro espositivo. Durante le diverse iniziative, infatti, ora la distribuzione degli spazi gode di una possibilità di scelta senza pari negli anni scorsi. I visitatori di solito rimangono estasiati dalla vista: guardare Roma dal punto più alto dei sette colli è un'esperienza unica e la vetrata permette comunque di sentirsi sempre avvolti da una magia senza pari. Prezzo per il biglietto: intero 12 euro, ridotto 9,50, gratuito per i bambini fino ai 6 anni. Orari: tutti i giorni tranne il lunedì dalle ore 10:00 alle ore 20:00, venerdì e sabato fino alle 22:30. Dove: via XXIV maggio 16, Roma.

Viaggi - Comunicablog